MASSAGGIO LINFODRENANTE A TORINO

 

Il massaggio linfodrenante è un massaggio leggero e delicato che favorisce il flusso linfatico e rimuove gonfiori ed edemi come la cellulite. Si basa su movimenti leggeri, costanti e ritmici, con poca pressione. Il massaggio linfodrenante aiuta i linfonodi che non sono in grado di purificare la linfa (che quindi ristagna causando così diversi malesseri), aiuta inoltre a riattivare la circolazione della linfa per evitare accumuli di impurità. E’ molto piacevole e dopo due/tre sedute si incominciano a vedere i risultati.

massaggio linfodrenante torino 

DOVE FARE UN MASSAGGIO LINFODRENANTE A TORINO

Se desiderate ricevere un massaggio linfodrenante a Torino, potete raggiungerci in Piazza del Mercato 11 a Moncalieri. Il massaggio linfodrenante combatte la cellulite, aiuta a sgonfiare le gambe, ma soprattutto a migliorare la circolazione sanguigna e il sistema linfatico. Infatti il massaggio linfodrenante è un massaggio manuale che va ad agire sui vasi linfatici, cercando di favorirne un corretto deflusso, per ripristinare lo scorrimento della linfa.

PERCHE' FARE UN MASSAGGIO LINFODRENANTE

I principali effetti del massaggio linfodrenante sono:
• Anti-edematoso: contro cellulite, gonfiori e ristagni
• Miglioramento della microcircolazione, con conseguente ossigenazione dei tessuti e miglioramento visibile del tono e dell’aspetto cutaneo
• Rilassante

massaggio linfodrenante torino moncalieri

 

TECNICHE DEL MASSAGGIO LINFODRENANTE

Il massaggio linfodrenante si esegue attraverso movimenti a spirale che vengono esercitati sui linfonodi. Le manovre del massaggiatore sono molto delicate, perché questa tecnica agisce sui vasi linfatici, che sono più fini di quelli sanguigni.

I movimenti principali con cui eseguire questo massaggio sono costituiti da cerchi fatti con le dita per spostare la linfa, pressioni dei pollici e uso delle mani sovrapposte, in modo che una mano faccia da guida mentre l’altra preme.

La direzione verso cui si effettua il massaggio è quella delle “così dette” stazioni della linfa: cavo ascellare, inguine, base del collo. I vasi linfatici sono molto delicati ed è per questo che occorre una tecnica molto particolare che non comporti l’uso della forza, ma movimenti docili, lenti, ritmici, armonici, mirati a ricreare l’equilibrio idrico nei tessuti.

Il massaggio linfodrenante parte con una manipolazione delicata, appunto delle “stazioni”: collo, cavo ascellare e inguine. Quindi il massaggio linfodrenante parte dal collo, dove si trovano le aree linfonodali più importanti, per passare alla zona ascellare e infine all’inguine.

Dopo qualche minuto inizia il vero e proprio massaggio linfodrenante sulle aree da trattare: piedi, gambe, glutei, braccia, addome e viso. Ogni zona richiederà una manipolazione specifica per essere realmente efficace.

Ad esempio il massaggio linfodrenante alle gambe e ai glutei avrà un’intensità maggiore rispetto ai trattamenti che verranno eseguiti sul viso e sui piedi, zone del corpo decisamente più delicate. In ogni caso percepirete un senso di leggerezza e tonicità assoluta, qualunque sia l’area interessata dalle frizioni manuali. La frizione e i tocchi sui linfonodi avvengono attraverso la digitopressione leggera e ritmica.

Nel complesso il massaggio linfodrenante è un massaggio dolce e rilassante. L’olio utilizzato è un olio vettore neutro, chiamato così perché si fa carico di trasportare i principi attivi degli oli essenziali, facilitandone anche l’assorbimento, utilizzati nello specifico massaggio.

Al contempo nutre la pelle. Gli olii vettore utilizzati sono: olio di germe di grano, olio di semi di lino, olio di mandorle. Gli olii essenziali utilizzati per il massaggio linfodrenante sono: limone, cannella, rosmarino, menta. Questi olii aiutano la cute a mantenere un aspetto levigato e tonico, contrastando soprattutto la cellulite.

Nella nostra Associazione a Torino (Moncalieri) la stanza è preparata con cura dall’operatore, con questi accorgimenti:


• l’ambiente viene riscaldato alla temperatura corretta per poter permettere di rilassarsi nel migliore dei modi e trarre il massimo beneficio dal massaggio linfodrenante
• la musica rilassante con una frequenza di 432 Hz è un supporto vibrazionale, che amplifica i benefici del massaggio linfodrenante e degli oli essenziali usati
• l’incenso, insieme agli olii essenziali, dona tranquillità alla psiche e al corpo
• l’atmosfera è rilassante con l’utilizzo di candele e lampade di sale
• completa il massaggio linfodrenante una tisana rilassante al finocchio o melissa.

La durata di un massaggio linfodrenante è di 50 minuti.
Per ottenere degli ottimi risultati si dovrebbe fare un ciclo di 10 massaggi.

Visite: 338